Il mining di criptovalute non fa bene all’ambiente, le crescenti preoccupazioni sull’utilizzo dell’energia

Fredrick Awino
21.06.2022
50 Views

Se mai ti senti già ben informato sulla criptovaluta, sarebbe sorprendente sapere che la criptovaluta influisce effettivamente sul nostro ambiente. Aspetta un minuto, è un boccone, giusto? Guarda qui, siamo in una crisi climatica, almeno come dicono gli scienziati e quindi tutto ciò che tocca l’ambiente diventa automaticamente sensibile. Ma allora come siamo arrivati qui per parlare dell’interfaccia della criptovaluta con l’ambiente? Il punto cruciale di tutto questo è nel mining di criptovalute .

WARNING: Investing in crypto, or other markets, can be of a high risk for your savings. Do not invest money you cannot afford to lose, because there is a risk for losing all of your money when investing in crypto, stocks, CFDs or other investments options. For example 77% of retail CFD accounts lose money.

Mining di criptovaluta a colpo d’occhio

Qualsiasi investitore curioso in criptovaluta deve in qualche modo chiedersi da dove provengono esattamente queste valute digitali. Sappiamo già che la nostra moneta legale è coniata e stampata da uffici certificati. La banca centrale dei rispettivi paesi si fa carico di come operano i coniatori di denaro e le stampanti fino a quando non entrano in circolazione. Ma le criptovalute vengono estratte.

A prima vista, puoi essere perdonato immaginare che il mining di criptovalute coinvolga persone che escono come geologi in una miniera, perforando pozzi e utilizzando attrezzature complesse per estrarre criptovalute dal sottosuolo. Ma, nel mondo della tecnologia finanziaria, il mining di criptovalute significa cose completamente diverse e comporta preoccupazioni per la domanda di energia. I dettagli completi sul mining di criptovalute possono essere trovati qui .

Criptovaluta ridefinita

Le criptovalute si basano principalmente sulla tecnologia del proof of work . Proprio come l’industria mineraria per i minerali, l’industria delle criptovalute ha conseguenze ambientali significative. Com’è possibile? La logica è facile da seguire almeno quando sai come nascono le criptovalute. Il mining di criptovalute è un progetto lungo, noioso e ingombrante che coinvolge tanti computer che corrono per risolvere complessi problemi matematici. Il processo non è solo high tech, ma consuma anche molta energia.

Le valute digitali sono tali da essere difficili da estrarre. Inoltre, molta potenza di calcolo aiuta a generare le monete poiché non sono necessari intermediari. Poiché tutti nella rete vogliono essere i primi a risolvere il problema, l’individuo che ha più potenza di elaborazione è quello che probabilmente vincerà. Pertanto, si traduce in piattaforme minerarie più grandi nel calcolare rapidamente l’equazione.

Le cose che influenzano il volume delle operazioni di mining di criptovalute includono la disponibilità di elettricità e il prezzo. Pertanto, nel caso in cui il costo dell’elettricità sia più basso in una nazione rispetto a un’altra, allora è meglio operare dove è economico. Inoltre, è importante notare che l’influenza ambientale delle criptovalute non è direttamente proporzionale alle emissioni di carbonio.

Estrazione di Crypto

Per comprendere gli effetti ambientali della criptovaluta, è importante comprendere prima la creazione delle monete. Poiché qualsiasi autorità non regolamenta le criptovalute, si affida principalmente agli utenti per la convalida delle transazioni. Inoltre, la strategia aiuta ad aggiornare la blockchain con nuove informazioni. Le blockchain devono essere impegnative e costose da verificare per proteggere i malintenzionati che potrebbero tentare di manipolare le informazioni.

Le criptovalute funzionano in un sistema decentralizzato. Quando i computer in una rete elaborano e verificano le transazioni, vengono estratte o create nuove criptovalute. I minatori o i computer di rete elaborano le transazioni mentre le scambiano con pagamenti crittografici

Preoccupazioni ambientali sulla criptovaluta

Il calcolo dell’impronta di carbonio delle criptovalute è più impegnativo. Anche se i combustibili fossili sono la fonte di energia nella maggior parte delle nazioni, i minatori devono cercare fonti di energia poco costose. Questo aiuta a rimanere redditizio.

La prova del lavoro è il meccanismo di consenso e offre agli utenti la possibilità di convalidare le transazioni crittografiche. Questo perché risolve problemi matematici impegnativi. Di recente, lo Stato di New York ha introdotto un disegno di legge che vieterà le operazioni di mining di criptovalute che funzionano con fonti di energia a base di carbonio .

In cripto, il primo individuo che risolve un enigma è responsabile della convalida della transazione. Pertanto, la persona riceve un premio sotto forma di un importo crittografico fisso. Dopodiché, il ciclo ricomincia. Questo è il metodo utilizzato dalla maggior parte delle persone.

L’estrazione di criptovalute genera una certa quantità di rifiuti elettronici. Ciò accade quando l’hardware di mining diventa obsoleto. È vero principalmente per i minatori di circuiti integrati specifici dell’applicazione (ASIC). L’ASIC è una macchina specializzata sviluppata per il mining delle popolari criptovalute tra cui Bitcoin ed Ethereum. Il 27 maggio 2022, Digiconomist ha affermato che la rete Bitcoin genera circa 35.000 tonnellate di rifiuti elettronici all’anno.

Ogni momento in cui le persone cercano di estrarre più criptovalute come Bitcoin, la concorrenza aumenta. Più ci sono macchine sul mercato, più complicato diventa il mining di bitcoin. Pertanto, c’è concorrenza, più macchine, persone in competizione tra loro e attività minerarie. Bitcoin genera circa 132,48 terawattora (TWh) all’anno.

Perché il mining di criptovalute ha bisogno di energia?

L’intensità dell’energia del mining di criptovalute è una caratteristica di grande preoccupazione, in particolare per gli amministratori giurati della natura. Come quando si estrae l’oro fisico, una certa quantità di energia viene consumata nel mining di criptovalute. È lo stesso caso delle criptovalute, dove sono necessarie grandi quantità di energia . Il sistema è in un modo che rende costoso per un attore assumere il controllo dell’intera rete di criptovaluta.

Come ho detto prima, la cripto è una valuta decentralizzata. Anche la valuta centralizzata ha bisogno di energia perché ci sono alcune persone che rendono possibili le cose come quelle che lavorano nelle banche. Pertanto, poiché la crittografia funziona senza fare affidamento su una rete centrale, i minatori utilizzano molta energia. Aiuta a mantenere la sicurezza e a migliorare le operazioni.

Ridurre gli impatti ambientali della criptovaluta

Gli sforzi sono sempre stati in corso per rendere le criptovalute verdi. Alcuni includono l’utilizzo del gas metano proveniente dalle perforazioni fossili che non bruciano mai. Inoltre, un altro modo per rendere le criptovalute verdi è piantare piante in regioni con vento abbondante. Un esempio è il Texas occidentale. Tuttavia, con l’attuale inverno delle criptovalute , potrebbe essere difficile raggiungerli. Questo perché il processo è costoso mentre i prezzi di Bitcoin stanno crollando.

Attualmente, gli sviluppatori stanno cercando di ridurre il costo dell’energia utilizzato nel mining di criptovalute. Uno di questi è attraverso l’ uso della prova di partecipazione (PoS) . Questo sistema si basa sulla quantità di criptovaluta specifica che un utente ha accettato di detenere o mettere in gioco ma non di vendere. In tale sistema, ogni individuo è un validatore che può convalidare l’autenticità della transazione nella blockchain. Gli individui vengono scelti casualmente dopo di che un numero di validatori deve concordare le transazioni. Dopo la creazione di un blocco, i validatori ricevono monete come ricompensa.

Il sistema utilizza meno energia rispetto alla prova di lavoro. Ad esempio, Ethereum sta lavorando per utilizzare PoS nella verifica di nuovi blocchi. Altri metodi che utilizzano meno energia che i trader possono adottare includono la prova di capacità, la prova di bruciatura, la prova del tempo trascorso e la prova della cronologia.

Per quanto le criptovalute abbiano un impatto sull’ambiente, ci sono due fattori principali che contribuiscono a rendere più ecologico il mining di criptovalute. Includono il clima della posizione e le fonti di energia rinnovabile. Le nazioni che dipendono principalmente dai combustibili fossili hanno un alto impatto ambientale. D’altra parte, quelli che utilizzano energia nucleare, solare, eolica o idroelettrica consumano meno energia.

Quindi questo è esattamente il motivo per cui il mining di criptovalute sovraccarica l’energia

Poiché la crittografia utilizza un sistema decentralizzato, l’energia necessaria per elaborare le monete è elevata. Tuttavia, devi usarlo in quanto è il metodo più sicuro che aiuta a prevenire le frodi. Lo svantaggio che ha è che a volte le persone possono usarlo in modo eccessivo.

 

Author Fredrick Awino