La quantità di Bitcoin da tenere al sicuro nel proprio portafoglio digitale

Fredrick Awino
02.07.2022
63 Views

Ogni giorno che passa, nuovi investitori in criptovalute si uniscono alla mischia acquistando ambiziosamente alcune delle criptovalute più performanti nel mercato. Questi nuovi operatori iniettano nuova linfa nel campo in evoluzione delle criptovalute e dimostrano che, nonostante le stagioni burrascose che la criptovaluta ha vissuto, c’è ancora un buon numero di persone che ha fiducia in essa. Al di là dell’esuberanza dell’investimento in criptovalute, c’è una questione di sicurezza.

WARNING: Investing in crypto, or other markets, can be of a high risk for your savings. Do not invest money you cannot afford to lose, because there is a risk for losing all of your money when investing in crypto, stocks, CFDs or other investments options. For example 77% of retail CFD accounts lose money.

Negli ultimi tempi si sono verificati molti casi di frode sulle criptovalute che hanno messo in allarme gli investitori. Anche coloro che gestiscono con cautela i loro
chiavi dei portafogli di criptovalute
rimangono comunque molto all’erta, nel caso in cui qualcuno si intrufoli e si porti via l’investimento di una vita.

Gli investitori in criptovalute dovrebbero sempre saperlo

Quando si è un investitore in criptovalute, una delle cose fondamentali da considerare è quanto conservare in ogni momento e in che modo. Idealmente, le criptovalute non hanno la sicurezza tradizionale del denaro conservato nei conti bancari. In questo senso, la sicurezza delle vostre criptovalute è una vostra responsabilità in quanto investitori. Come si può giustamente intuire, più le criptovalute guadagnano popolarità, più i truffatori e i frodatori alzano il tiro. Cercheranno sempre di sfondare il vostro portafoglio e di rispedirvi sul lastrico.

Per quanto le criptovalute siano così ambite, uno dei loro allarmanti aspetti negativi è che la piena responsabilità rimane nelle mani dei singoli investitori. Non c’è un centro di assistenza che si possa chiamare per chiedere l’annullamento delle transazioni effettuate erroneamente o per lamentarsi della perdita di denaro. Molto probabilmente, nel momento in cui si perde l’accesso alla valuta, questa è persa ed è improbabile che si riesca a recuperarla. Dalla sua nascita nel 2009, si stima che siano stati persi più di 3,7 milioni di Bitcoin.

Allarmanti perdite di bitcoin che dovrebbero far riflettere gli investitori

Come Bitcoin L’investitore ha a disposizione una serie di opzioni per conservare le proprie monete. Alcune di queste opzioni includono dispositivi hardware e persino semplici pezzi di carta. Una volta acquisita familiarità con le funzionalità di ciascuna opzione di archiviazione, è possibile scegliere il portafoglio o i portafogli che si ritiene possano tenere al sicuro le proprie monete. Sebbene il Bitcoin abbia subito un’impennata più che significativa negli ultimi tre anni del 2019, 2020 e 2021, sono stati rivelati alcuni eventi di hacking.

Inoltre, poiché la maggior parte degli investitori non ha familiarità con il sistema e potrebbe non sapere come conservare le proprie valute in modo sicuro, sono stati esposti agli hacker, che hanno escogitato meccanismi ingegnosi per sottrarre loro i fondi.

Purtroppo, alcuni dei Le attività di hacking si sono svolte sotto gli occhi degli investitori, che sono stati resi impotenti. Dovreste quindi capire come conservare in modo sicuro le vostre criptovalute nel portafoglio. Prima di sapere come conservare i fondi, è importante sapere quanto si può tenere nel portafoglio in qualsiasi momento.

Quanto Bitcoin è sicuro tenere nel proprio portafoglio?

Non c’è una risposta specifica per voi. Prima di effettuare qualsiasi investimento in criptovalute nel proprio portafoglio digitale, è importante considerare alcuni dei concetti fondamentali che regolano gli investimenti. In primo luogo, dovreste cercare di investire solo l’importo che non vi pentirete di perdere. In senso più ampio, non dovreste mai chiedere un prestito se volete investire in Bitcoin.

Pertanto, è consigliabile investire in Bitcoin una percentuale compresa tra il 5% e il 30% del proprio capitale di investimento. Più precisamente, investire circa il 5% sarà per voi estremamente più sicuro del 30%. Secondo gli esperti finanziari, la maggior parte degli investitori si colloca tra il 15 e il 30%.

La quantità di Bitcoin da investire dipende anche da diversi fattori, come la vostra esperienza in materia di finanza e investimenti e i vostri obiettivi finanziari. Ad esempio, gli investitori che hanno un passato da giocatori d’azzardo possono sentirsi particolarmente a proprio agio nel perdere tutto ciò che hanno conservato nel proprio portafoglio come rischio certo sono coinvolti. In questo senso, non è una buona idea investire e conservare il 50% o più.

Se siete ancora increduli di investire nella vostra prima criptovaluta, potete investire a partire da 10 dollari su qualsiasi criptovaluta consigliata La borsa valori o il broker, mentre si cerca di valutare l’ammontare dei rendimenti e le dinamiche esistenti nel settore. In questo modo, potrete comprendere meglio cosa serve per diventare un buon investitore in criptovalute.

Se possibile, si può dividere il budget a disposizione e investirlo separatamente in un determinato periodo. Nell’ambito della vostra strategia di investimento, questo vi eviterà di incorrere in potenziali perdite e, di conseguenza, vi farà risparmiare denaro. A questo punto, è anche possibile rivalutare l’importo dell’investimento in futuro.

Come conservare i Bitcoin nel portafoglio

Conservare i Bitcoin non è diverso dal conservare i contanti nei portafogli fisici. L’obiettivo principale in questo caso è di solito quello di proteggere le vostre finanze. Nel caso di Bitcoin, si utilizzerà l’opzione portafogli digitali per tenere o conservare le monete. Il portafoglio digitale può essere basato su web o su hardware. In linea di massima, questo hardware può risiedere all’interno di un dispositivo mobile o di un desktop protetto da chiavi private. Sarà richiesto di stampare le chiavi e gli indirizzi utilizzati per avere un accesso su carta.

La sicurezza di questi portafogli digitali dipende dalla loro gestione. In altre parole, se gestite in modo improprio il vostro portafoglio, è molto probabile che lo perdiate per sempre. Potrete utilizzare le vostre chiavi private segrete per accedere alle vostre valute. Altrimenti, nel momento in cui la chiave privata viene persa, rubata o divulgata a terzi, si perderanno le monete.

È anche possibile perdere i Bitcoin in caso di malfunzionamento, smarrimento o furto del computer che ospita il portafoglio. Assicuratevi sempre che il vostro computer sia in perfette condizioni di funzionamento per evitare inconvenienti imprevisti che possono essere altrimenti evitati.

I fattori che dovrebbero guidare la quantità di Bitcoin al sicuro nel proprio portafoglio

Come ho spiegato in precedenza, l’investimento in criptovalute può essere una decisione difficile se non si conoscono le loro funzionalità. Ho semplificato la questione per voi, offrendovi alcune raccomandazioni e i fattori per determinare l’importo da investire e mantenere nel portafoglio Bitcoin. Considerate quanto segue:

1. Tolleranza al rischio

Tenete presente che le valute virtuali sono altamente volatili. In effetti, l’investimento in Bitcoin consiste nell’assumere rischi in un contesto di tale volatilità. Mentre pensate a quanto potete investire, pensate anche a quanto siete disposti a scartare. I grandi investitori in bitcoin sono talvolta soggetti a vendite da panico, in quanto possono decidere di accettare le perdite a seconda delle condizioni prevalenti all’interno dei sistemi finanziari e del mercato globale.

2. Tolleranza di ritorno

Immaginate di svegliarvi un giorno guadagnando più di 30 volte il valore del vostro investimento: come ci si sente? E se un giorno vi svegliaste sconvolti dopo aver perso il vostro denaro, come vi sentireste? Alcuni degli investitori in Bitcoin nel 2017 sono diventati milionari e altri miliardari. Tuttavia, le cose sono cambiate completamente nel 2018, quando la valuta ha stabilito alcuni dei valori più bassi dal suo lancio. È probabile che il vostro investitore rimanga forte quando guadagna di più o perde di meno a seconda della situazione di mercato prevalente.

3. Variazioni

È estremamente importante considerare che gli investimenti in criptovalute non sono correlati ad altri mercati come quello dell’oro, della finanza o degli immobili. Come nel caso dell’oro, il cui valore aumenta quando le azioni scendono, il Bitcoin prospera senza alcuna dipendenza. Pertanto, l’investimento in Bitcoin può essere una buona opzione per voi, ma tenete sempre presente che la volatilità esiste ancora.

Linea di fondo

È affascinante come il tema del Bitcoin abbia preso piede tra le persone alla ricerca di un guadagno finanziario. La maggior parte delle persone comprende l’importanza della crescita finanziaria del bitcoin. C’è anche un crescente interesse per gli investimenti, anch’esso legato alla domanda di Bitcoin.

La quantità di Bitcoin da investire dipende anche da diversi fattori, come la vostra esperienza in materia di finanza e investimenti, i vostri obiettivi finanziari e la vostra percezione dei rischi connessi. Per quanto ci riguarda, consigliamo di investire a partire da 10 dollari su qualsiasi borsa o broker di criptovalute raccomandato, cercando di valutare l’entità dei rendimenti e le dinamiche esistenti nel settore. Tuttavia, dal 5% al 30% del capitale investito può essere una buona scommessa.

 

Author Fredrick Awino