I rivenditori che attualmente accettano pagamenti in criptovaluta, conoscili

Fredrick Awino
05.07.2022
50 Views

Quando la prima criptovaluta,
bitcoin è entrata nel mercato
Solo pochi sono riusciti a capire quali sono i problemi che intendeva risolvere. Anche chi aveva un’idea di cosa fossero la crittografia e le valute digitali, continuava a essere apprensivo. In realtà, le persone non riuscivano a capire quale fosse il posto del bitcoin in un’economia globale che ha ampiamente accettato la valuta fiat sia negli investimenti che nelle transazioni. A distanza di qualche anno, le criptovalute sono aumentate sia in numero che in accettazione.

WARNING: Investing in crypto, or other markets, can be of a high risk for your savings. Do not invest money you cannot afford to lose, because there is a risk for losing all of your money when investing in crypto, stocks, CFDs or other investments options. For example 77% of retail CFD accounts lose money.

Si può dire che anche il dubbioso Thomas, che aveva espresso dubbi sulle possibilità delle criptovalute, può ora considerare di possederne qualcuna. Questo è un vero riflesso di come avviene il cambiamento e oggi, sempre più aziende stanno espandendo il riconoscimento e l’accettazione delle criptovalute. La situazione in cui le persone si chiedono dove saranno accettate le loro monete sta cambiando rapidamente. Mentre i mercati vanno online e l’acquisto nei negozi web diventa una cosa quotidiana, le criptovalute si stanno rapidamente ritagliando il loro spazio nel mondo delle valute.

Le criptovalute in breve

Le criptovalute hanno continuato a crescere sia in termini di numero che di accettazione da parte del pubblico. Sebbene siano state mosse diverse critiche in seguito al crollo delle criptovalute, queste sembrano resistere. Anche
il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale hanno clamorosamente messo in dubbio le possibilità delle principali criptovalute.
ma rimangono ottimisti, come dimostra l’accettazione del bitcoin come moneta legale da parte di El Salvador.

Ricordiamo che le criptovalute traggono la loro redditività per gli investitori dalla capacità di fornire margini in risposta alla volatilità del mercato. Pertanto, quando l’uso delle criptovalute cresce, le dinamiche domanda-offerta sono esposte a maggiori fluttuazioni che aprono agli investitori la possibilità di insinuarsi e fare affari.

Per molti anni, molte aziende e il pubblico hanno desiderato ardentemente strategie più semplici e affidabili per effettuare pagamenti online. A sua volta, abbiamo visto un certo numero di grandi rivenditori in tutto il mondo adottare l’uso delle criptovalute come modalità di pagamento primaria o secondaria.

In particolare, è aumentata l’adozione del Bitcoin come una delle valute digitali per questo tipo di pagamento. Il Bitcoin è attualmente un nome conosciuto in tutto il mondo e sta diventando ancora più grande. I negozianti di tutto il mondo hanno iniziato ad accettare questa modalità di pagamento.

Rivenditori che accettano pagamenti con le criptovalute

Qui abbiamo compilato un elenco non esaustivo ma sufficientemente valido di rivenditori che attualmente accettano le criptovalute. Quindi, la prossima volta che deciderete di visitare uno di essi o di effettuare un pagamento online a distanza, non esitate a pagare con Bitcoin se li avete. Sono veloci, sicure e protette rispetto alle altre valute fiat tradizionali. Alcune delle aziende includono

Consultate l’elenco qui sotto:

Usate la vostra criptovaluta per acquistare da Whole Foods

Se siete negli Stati Uniti, è ovvio che conoscete Whole Foods. Idealmente, questa multinazionale americana vende prodotti alimentari privi di grassi idrogenati, aromi e conservanti.

Il supermercato ha adottato i pagamenti in criptovaluta nel 2019 come disposizione di Gemini per adottare le valute digitali. Quindi, la prossima volta che vorrete effettuare un pagamento online per i vostri prodotti preferiti da Whole Foods, utilizzate il vostro portafoglio Bitcoin per effettuare i pagamenti. Noterete che è estremamente più facile e sicuro rispetto alle altre valute fiat.

Ricordiamo che Amazon possiede
Whole Food
. Tuttavia, al momento, Amazon non accetta pagamenti effettuati con Bitcoin. I clienti di Amazon potrebbero dover aspettare i prossimi anni per poter usufruire dello stesso servizio.

Potreste pagare il vostro prossimo caffè da Starbucks con la criptovaluta

Se siete amanti del caffè, ovviamente sapete per cosa è nota questa azienda. Idealmente, è una delle aziende di maggior successo a livello globale, nota per l’attività di caffè e l’esperienza dei clienti.

Se siete stati in uno
Starbucks
, bisogna sapere cosa significa bere il caffè fuori casa. Questo rivenditore si è unito alla rivoluzione dei Bitcoin nel 2020 e ha annunciato ufficialmente che stava iniziando ad accettare le valute digitali.

Sebbene non sia ancora possibile pagare il Frappuccino con Bitcoin alla cassa, il rivenditore consente di aggiungere Bitcoin all’app Starbucks e di pagare in questo modo. In questo modo, i clienti possono utilizzare un portafoglio digitale di terzi, noto come Bakkt, che converte i bitcoin in dollari per i pagamenti.

Newegg accetta ora le criptovalute

Newegg è un gigante dell’elettronica online che accetta direttamente le valute digitali. Infatti, l’azienda ha adottato pienamente questa modalità di pagamento e ha continuato a rendere affidabili i propri servizi.

Mentre alcuni rivenditori richiedono l’utilizzo di terze parti per convertire i bitcoin in dollari, Newegg permette di pagare direttamente senza alcuna restrizione. E’ una bella figata? Credo proprio di sì.

Se volete acquistare un prodotto elettronico, ad esempio un computer, non dovete fare altro che selezionare “Paga con Bitcoin” e procedere alla spedizione. Questa disposizione è disponibile anche per chi vuole acquistare altri prodotti elettronici come il telefono.

Il rivenditore vende anche criptovalute. Inoltre, questo significa che se state cercando di iniziare a investire in criptovalute, potete provare con loro.

Overstock accetterà sicuramente le criptovalute come opzione di pagamento.

Overstock è un nome familiare tra gli americani. È diventato uno dei rivenditori di successo nel mondo ed è noto per la vendita di mobili, arredamento, articoli per la casa e per la cucina.

Nel 2014, Overstock ha annunciato la decisione di accettare le valute digitali per i pagamenti online. Avrete quindi la possibilità di pagare una vasta gamma di prodotti in bitcoin. Una volta che il pagamento in dollari o in qualsiasi altra valuta viene inviato aggiornato nel sistema, quest’ultimo lo convertirà in bitcoin per completare le transazioni.

Quindi, la prossima volta che vorrete acquistare qualcosa online da Overstock, potrete utilizzare il vostro portafoglio bitcoin per pagare. È sicuro, veloce e affidabile.

Ora è possibile utilizzare le criptovalute su Etsy

Etsy stesso non dispone di una piattaforma che accetti direttamente i bitcoin come forma di pagamento. Tuttavia, i venditori indipendenti che visitano la piattaforma possono scegliere di accettare le valute digitali come forma di pagamento. Pertanto, se si decide di scegliere l’opzione di pagamento con criptovalute, si farà clic su un pulsante che invierà un messaggio con la propria preferenza di pagamento.

A questo punto si risponderà con un indirizzo Bitcoin per portare a termine la transazione.

Il sito di shopping Rakuten accetta pagamenti in criptovaluta

Rakuten è un sito di shopping giapponese che ha iniziato a consentire ai consumatori di utilizzare il bitcoin come pagamento nel 2015. In quel periodo, la rivoluzione dei Bitcoin ha dominato il mondo. Per questo motivo, l’azienda ha reso possibile l’utilizzo dei Bitcoin da parte degli utenti aggiungendo la funzione
piattaforma di pagamento Bitnet
nei suoi mercati.

Attualmente i suoi clienti possono usufruire pienamente del portafoglio Rakuten. Questo portafoglio offre ai suoi utenti il trading spot e supporta altre monete cripto come i Bitcoin cash ed Ethereum. È interessante notare che ora è possibile convertire il Rakuten Cash in valute digitali.

Anche Lush ora accetta le criptovalute

Lush è tra le prime aziende britanniche ad adottare completamente l’uso delle criptovalute come forma di pagamento. Nel 2017, l’azienda ha risposto alle esigenze sempre più pressanti dei consumatori in materia di pagamenti alternativi. Le criptovalute hanno quindi fornito un modo per effettuare pagamenti rapidi, sicuri e affidabili. In risposta, è stato possibile incorporare il pagamento in bitcoin nei suoi sistemi grazie a una partnership con
Bitpay.com
.

Se siete amanti dei prodotti di bellezza e dei cosmetici, cogliete l’occasione per pagare con i bitcoin. Il sistema stesso vi indicherà i processi da seguire. Successivamente, il vostro denaro verrà automaticamente convertito in un importo equivalente in dollari da pagare.

 

Author Fredrick Awino